Il dominio su internet

Quando sul Web si cerca di registrare un dominio per il proprio sito, si da’ per scontato l’acquisto di un dominio di secondo livello come può essere tuonome.it. Acquistare un dominio di primo livello diventerebbe molto costoso e burocraticamente difficile.

Un dominio di secondo livello si appoggia sempre ad un dominio di primo livello, di solito legato ad una zona geografica come ad esempio .it per l’Italia. Ne consegue che, prima di acquistare un dominio di secondo livello, dobbiamo prima scegliere a quale dominio di primo livello (detto genericamente .tld) appartiene. Per cui un dominio di secondo livello, valido, sarà così strutturato: nomescelto.it.

I domini di secondo livello appoggiandosi ad un dominio di primo livello, a volte nazionale, e gestito da un ente ben preciso (nel caso italiano nic.it), vengono distribuiti a migliaia di persone. Questa vastità di nomi già esistenti fa’ sì che, prima di acquistare un dominio, occorre accertarsi che il nome scelto sia libero e non occupato da qualcun altro. Esistono parecchi “whois” che permettono questa ricerca. Per i domini .it è possibile effettuare la ricerca a questo indirizzo: https://web-whois.nic.it/

I possessori di un dominio di secondo livello possono attivare a piacimento un numero pressoché infinito di domini di terzo livello, se il servizio scelto lo permette, perché il dominio sottostante è quasi sempre legato ad un unico utente. Un dominio di terzo livello è cosi composto: tuonome.nomescelto.it

E possibile acquistare domini solo per bloccare il nome desiderato, “parcheggiandolo” presso i server del gestore web da voi scelto (Internet Service Provider), ma la maggior parte delle volte lo si acquista per collegarlo ad un servizio di Hosting in cui è presente il vero e proprio sito Web.

Visto che il servizio hosting è collegato ad uno spazio su un server, con un suo indirizzo identificativo (indirizzo IP), ne consegue che il dominio deve indirizzare il nome scelto verso l’indirizzo IP del server in cui è presente il sito internet. Questo compito lo svolge il servizio DNS, essenziale per la gestione dei domini.

Senza immergerci troppo in questa fase sulla gestione DNS, preoccupiamoci solo del fatto che una buona gestione di questo servizio permette il raggiungimento del sito in tempi brevi. Quindi, se il dominio deve solo essere parcheggiato, il servizio di gestione DNS può non essere al top, mentre nel caso di servizio hosting associato il servizio di gestione DNS diventa un parametro essenziale da considerare.

17 Ottobre 2022 – Marco Vaccaro

Domini e Hosting

Soluzioni Web

Registrazione domini e gestione professionale dei DNS, hosting HA dinamici, sicuri e protetti, backup dei dati web ogni 24 ore.