Data: 19 Agosto 2020

Titolo: Quadrifonia

Autore: Angelica

Rubrica: Musica

I Pink Floyd sono una rock band inglese formatasi nella seconda metà degli anni sessanta. Questa band innovativa, che sperimentava nuove sonorità, influenzò, e non di poco, la storia del rock. Non a torto sono anche considerati tra i più grandi esponenti del rock progressivo.

Il 12 maggio del 1967, alla Queen Elizabeth Hall, in Inghilterra, i Pink Floyd presentarono il primo concerto rock quadrifonico, anticipando di molto il moderno surround. La quadrifonia è una tecnica di riproduzione del suono che utilizza 4 canali audio, ognuno destinato ad essere riprodotto da un diverso diffusore acustico. I diffusori vennero posti 2 di fronte all’ascoltatore (cioè di fronte al palco) e 2 dietro (in fondo alla sala, dietro gli spettatori), come a delimitare gli angoli di un quadrato.

Questo sistema sistema fu usato anche in studio per la versione quadrifonica del loro album capolavoro dal titolo “The Dark Side of the Moon”. Il concerto segnò la storia della musica rock mondiale e l’album fu un viaggio di introspezione personale di Waters sulla follia della vita quotidiana. Wright stesso disse: “Penso che ogni nostro album sia stato un passo verso Dark Side of the Moon. Continuavamo a migliorare tecniche di registrazione e scrittura”.

Tra i loro più significativi lavori troviamo senz’altro “The Dark Side of the Moon” e, anche, “The Division Bell”, mentre tra i brani più amati, conosciuti ed usati i sempreverdi “Another Brick in the Wall” e “Wish You Were Here”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *