Questo spazio parla del territorio di Castelfranco Emilia con la sua storia, le tradizioni, gli eventi, i prodotti tipici locali ed artigianali, la cultura e la vita sociale, i servizi e le informazioni utili, le aziende e le associazioni.

Aziende

Associazioni

Articoli

Info

Castelfranco Emilia fa parte dell'Unione del Sorbara. Fino al 1929, la città apparteneva alla provincia di Bologna e nel 1861 fu deciso di accorpare Piumazzo al suo territorio, per questo, rispetto agli altri comuni della provincia di Modena, risulta più esteso. Da sempre Modena e Bologna si contendono la città e le sue tradizioni. La sua chiesa principale è quella di Santa Maria Assunta, dove si trova esposto il dipinto dell'Assunzione di Maria di Guido Reni. Tra le architetture militari di interesse storico spicca il Forte Urbano e il castello di Panzano. Molto belle da visitare sono anche Villa Sorra col suo magnifico parco e la quale ospita la Raccolta del Museo archeologico etnologico, e Palazzo Piella, sulla via Emilia, accanto alla chiesa principale. Qui troviamo anche un sito di estrazione di metano, nella frazione di Recovato. Nelle campagne intorno Castelfranco Emilia si produce il famoso Graspa Rossa di Castelvetro, un ottimo vino Lambrusco. La città inoltre, vanta la paternità del famoso Tortellino, tipica pasta all'uovo ripiena, caratteristico dell'Emilia. A settembre, qui si svolge il Palio dei Ciuchi.

Area: 102,51 km²
Abitanti: 33.046 (2019)
Densità: 322,37 ab./km²
Provincia: Provincia di Modena
Frazioni: Cavazzona, Gaggio di Piano, Manzolino, Panzano, Piumazzo, Rastellino, Recovato, Riolo.
Nome abitanti: castelfranchesi
Patrono: San Donnino (9 Ottobre)