L'Emilia-Romagna confina a nord con Lombardia e Veneto, a est col Mar Adriatico, a sud con Liguria, Toscana, Marche e Repubblica di San Marino e a ovest col Piemonte. Ha un territorio prevalentemente pianeggiante, occupando buona parte della Pianura Padana, ed è interamente attraversata dal fiume Po, al quale affluiscono molti dei fiumi che scendono dall'Appennino, tra gli affluenti ricordiamo: Trebbia, Taro, Secchia, Panaro. Il Reno, invece, come il Po, arriva direttamente fino al mare, sulla costa bassa e sabbiosa con una vasta zona paludosa delle Valli d Comacchio. I rilievi principali della regione appartengono alla zona appenninica e sono: Cimone, Fumaiolo, Cusna, Corno alle Scale, Cerreto, Maggiorasca, Falterona, Abetone. La regione è conosciuta per le città medievali, la ricca gastronomia e le località balneari. Il capoluogo è Bologna, città vivace, sede dell'università risalente all'XI secolo, caratterizzata dai portici lungo strade e piazze del centro medievale. Ravenna, sulla costa adriatica, è famosa per i suoi mosaici bizantini dai colori vivaci.

Area: 22.456 km²
Popolazione: 4,459 milioni (2019)
Densità: 198,09 abitanti per km²
Capoluogo: Città Metropolitana di Bologna
Città Principali: Cesena, Ferrara, Forlì, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini.
Nome abitanti: emiliani, romagnoli
Clima: continentale, con estati calde-umide, inverni freddi e autunno umido e nebbioso.