Shooting Star

Che ricordi, riascoltando questo brano… facevo le scuole elementari, anno 1978! Ascoltata da bambini era semplicemente la sigla del cartone preferito ma, ora, è tutta un’altra consapevolezza!!! Un brano davvero degno di un film, un giro di basso dappaura!!! Altro che le siglette cantate ora dalla, seppur ormai famosa, Cristina d’Avena! Questa sembra una vera colonna sonora!

E’ stata la prima sigla di chiusura del famoso cartone animato GOLDRAKE (Atlas Ufo Robot) della fine degli anni ’70, lato B del 45 giri Ufo Robot, “Shooting Star” è stata composta da Tempera/Tavolazzi/Albertelli/Luca, casa editrice USIGNOLO/FONIT CETRA, con oltre 1.000.000 di copie vendute.

Nome preso dal gruppo: gli Actarus.

Luigi Albertelli, coautore del brano, è paroliere e autore televisivo italiano, tra l’altro, delle migliori sigle di cartoon e serie della fine degli anni ’70, inizio ’80, tra le quali: Furia, Dallas, Nano Nano, Ufo Robot, Goldrake, Anna dai capelli rossi, Remi le sue avventure, Daitan III, L’Apemaia, e tante altre, oltre a molte canzoni italiane famose e autore per tanti artisti italiani televisivi e non.

Al basso elettrico e soloist Ares Tavolazzi, bassista di Guccini e bassista degli Area, gruppo musicale italiano nato nel ’72, con la mission: “musica totale, di fusione e internazionalità”, creando un’originale fusione di differenti generi musicali, orientato al rock progressivo, aperto alle influenze del free jazz, la musica elettronica, la musica etnica e alla sperimentazione, con costanti riferimenti all’impegno politico.

Massimo Luca, il chitarrista acustico più impiegato dai principali cantautori e artisti italiani, qui impegnato alle chitarre acustiche ed elettriche.

Vince Tempera, tastierista di Guccini e meraviglioso direttore d’orchestra, attivo negli anni ’70 presso le band The Pleasure Machine e Il Volo, qui impegnato alle tastiere e synthesizer.

Poi, Julius Farmer al basso elettrico, Ellade Bandini, batterista storico di Francesco Guccini ed ex-membro dei The Pleasure Machine, alla batteria e Renè Mantegna, percussionista di numerosi artisti e gruppi italiani famosi, alle percussioni.

Le voci soliste dei vari brani dell’album dedicato a Goldrake erano quelle di un giovane Fabio Concato, di Alberto “Michel” Tadini ex cantante dei Gens e ora agente immobiliare, di Dominique Regazzoni e di Gianpiero Scussel, diretti da Paola Orlandi, una delle prime cantautrici italiane, assieme al suo coro.

In particolare, qui possiamo sentire la voce di Michel Tadini da solista e nel coro, chiamato Coro di Vince Tempera, si può distinguere quella dell’allora sconosciuto Concato.

Dai, ditemi che non vi vengono i brividi!!!!

Qui si possono ascoltare le interviste agli autori: Parte 1 e Parte 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *