L’eleganza del biliardo

Le origini del gioco del Biliardo risalgono all’antichità, intorno al XV secolo in Francia, per poi diffondersi rapidamente anche in Inghilterra. Il gioco ebbe subito successo sia tra classi elevate che tra il popolo. La specialità di Gioco all’Italiana a cinque birilli si diffuse presso le corti aristocratiche, specialmente presso i Borboni, mentre la specialità chiamata Goriziana si diffuse tra il popolo. Nel Novecento il gioco ebbe larga diffusione anche in America, dove nacquero le biglie colorate e numerate che originarono varianti di gioco molto diverse, circa 12. A seconda del tipo di gioco, le biglie possono essere colpite da stecche o, in una particolare specialità denominata Boccette, essere lanciate dalla mano.

 

Un tempo il gioco del Biliardo, per la sua spettacolarità e l’alone di gioco da “bar e scommesse” che suscitava, era argomento affascinante per ambientazioni cinematografiche e televisive. Giocato in sale fumose nei retri di bar, frequentate da appassionati giocatori, si era diffusa la specialità con la stecca, originaria del sud d’Italia, per i numerosi film a carattere poliziesco che parlavano di malavita, con boss dal sigaro fumante in bocca e stecca da biliardo in mano; questo era lo stereotipo del giocatore da biliardo. Al nord Italia, invece, era più consueto il gioco delle Boccette, un tipo di gioco del biliardo che a differenza della stecca, che permette tiri di precisione con l’ausilio di uno strumento a punta, tentava gli stessi tiri arditi con il solo uso delle mani.

 

Recentemente questo gioco si è nobilitato assurgendo a gioco sportivo, come vero e proprio sport, praticato in ambienti puliti ed adeguati, con giocatori in divisa, nel più assoluto silenzio, col permesso di battere le mani solo ad una bella giocata. Persino la TV di Stato, la Rai, ora dedica un apposito spazio ai Campionati Italiani di Biliardo, in trasmissioni a carattere sportivo, degli avvenimenti agonistici più rilevanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *