Il presepe di San Lodovico

presepe-di-san-lodovicoIn via San Lodovico 89, a Rio Saliceto (RE), località reggiana confinante con Carpi, tutti gli anni viene allestita una rappresentazione del Presepe all’aperto, giunta, in questo 2013, alla sua 28° edizione.Ogni anno viene affrontato un valore o un tema spirituale diverso, attraverso un percorso guidato e spiegato da una voce narrante. Nel 2004 venne affrontato il tema della Famiglia, nel 2005 lo sport e l’educazione fisica, nel 2006 “Dio educa il suo popolo”, nel 2007 l’Acqua, nel 2008 l’anno Paolino, nel 2009 l’Anno Sacerdotale, nel 2010 l’Anno Giubilare della Cattedrale di Reggio Emilia, nel 2011 i Misteri Gaudiosi e l’Anno del Volontariato, nel 2012 l’Anno della Fede, conclusosi quest’anno, 2013, per cui il tema dell’anno in corso prende il titolo di “Papa Francesco e l’Anno della Fede”.stella-cometa La capanna, con la Sacra Famiglia, è sempre posta al centro della rappresentazione ed intorno ruotano i personaggi del presepe a tema.
L’idea è della famiglia Mussini, insediatasi a Rio Saliceto nel 1832, dapprima come mezzadri e poi, col tempo e il duro lavoro, riuscendo a metter da parte la somma necessaria, furono in grado di acquistare la proprietà. L’attuale titolare dell’azienda agricola di famiglia è il Cav. Arnaldo Mussini, che abita nella casa rurale di proprietà della sua famiglia dal 1880.Instancabile lavoratore e persona dal profondo senso religioso e dalla grande umanità, ogni anno prepara con cura il grande “teatro” all’aperto, nel suo podere, che ospita il Presepio a grandezza naturale, visitabile di notte e di giorno, con luci, suoni, canti natalizi e frasi che portano il visitatore verso profonde riflessioni. Una grande Stella Cometa, luminosissima di notte e visibile da lontano, guida i passanti fino al Presepio che, oggi come un tempo, fu una preziosa guida per tutti quelli che a Betlemme andavano in cerca della grotta del Bambin Gesù.Il Presepe rimane allestito per tutto il periodo natalizio, fino all’Epifania (dall’8 dicembre al 7 gennaio circa), ad ingresso gratuito, e merita davvero una visita.
cartolina-presepe-2011Nell’anno 2012, Anno Internazionale dell’Energia Sostenibile, Anno Europeo dell’Invecchiamento Attivo e della Solidarietà tra Generazioni, Anno della Fede e anno appesantito da paure e timori da quanti vedono nel 21 dicembre 2012 la “fine del mondo”, cosa ci mostrerà il presepe vivente? Quale tema avrà voluto affrontare l’Associazione “Amici per San Lodovico”, così attenta alla divulgazione di sani principi e buoni sentimenti, che ci porti ad una riflessione sulle cose importanti della vita?
Il 28 dicembre 2012, andammo a vedere di persona il Presepe di San Lodovico e constatammo che il tema scelto, per l’edizione 2012, era quello della Fede (Anno della Fede, istituito dal Santo Padre Benedetto XVI). Due stelle comete luminose che guidano i visitatori, una sulla destra destra e una sulla sinistra, in modo da essere visibili venendo sia da Correggio che da Rio Saliceto, e una grande croce luminosa nel campo. Dopo aver parcheggiato all’interno, sull’aia, si passa attraverso la Mostra dei Presepi, tutti diversi e decisamente particolari, che molte famiglie hanno allestito e deciso di mettere in esposizione; da piccolissimi a grandi. Attraversato la tenda dei presepi, il sentiero del percorso parte dalla Porta Fidei, l’entrata vera e propria al presepe. Al centro la grande tenda/capanna della Sacra Famiglia ed, intorno, le diverse scene che guidano il visitatore lungo la rappresentazione del cammino di fede, coi 10 comandamenti, frasi descrittive e voce narrante che spiega ogni tappa: dall’Annunciazione, alle nozze di Cana, uomini e donne che consacrano la loro vita a Dio, la carità verso il prossimo e i bisognosi, ecc…“La fede non è un abito da indossare in determinate occasioni, ma è una luce e una forza che permea tutta la vita, trasforma il nostro modo di pensare, di sentire, di agire, di essere.Mons. Giuseppe Greco. Per maggiori dettagli, info, fotogallery annuali del Presepio di San Lodovico, visitate il sito Sanlodovico.it, e su Youtube è possibile vedere l’edizione 2005, nel servizio dedicatogli dell’emittente televisiva Telereggio. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *