Data: 04 Luglio 2020

Titolo: La Lavanda, una piccola meraviglia della Natura

Autore: Flora

Rubrica: Benessere

Qualche cenno sui tanti usi e proprietà di questa fantastica e profumatissima pianta officinale.

La Lavanda, piccolo arbusto sempreverde della famiglia delle “labiate”, è una pianta dalle molteplici proprietà ed è conosciuta sin dall’antichità e utilizzata come rimedio per molti disturbi, contro gli insetti e come conservante per capi e tessuti. Non a caso le nostre nonne la ponevano negli armadi per profumare e conservare in buono stato i capi, al riparo dalle tarme. Assieme alla Rosa, è una tra le profumazioni principe per la casa, aiutando ad armonizzare gli animi ed ad allentare le tensioni.

Questa pianta, tanto odorosa, tipica delle nostre campagne e giardini e onnipresente in armadi e cassetti delle nonne, ha un profumo inconfondibile, fresco, che sa di pulito. In estate non è difficile imbattersi nei suoi meravigliosi cespugli dalle spighe violacee che sprigionano un aroma che infonde serenità e gioia, e la tentazione di portarne a casa qualche spiga è forte, dato il suo irresistibile profumo. Se non siamo tra i fortunati che ha potuto imbattersi in questo meraviglioso prodotto della Natura, raccogliendone i fiori fuori dallo smog cittadino, possiamo, comunque, utilizzare l’olio essenziale.

La Lavanda ha molti usi e proprietà, per esempio, essendo un calmante, se massaggiata sull’addome, aiuta a superare coliche e tensioni addominali ed elimina gas e gonfiori intestinali, attenuando anche la nausea da indigestione. Aiuta nei momenti di stress ad allentare la tensione, mitiga l’aggressività delle sindromi premestruali soprattutto massaggiata sul basso ventre e sulle ovaie o bevuta in tisana, e ci viene in soccorso per cefalee date da troppi pensieri e preoccupazioni se la massaggiamo sulle tempie e sulla fronte, oppure sotto forma di tisana.

Come tisana e acqua aromatica è utile anche per l’insonnia o per prepararci al sonno se siamo un po’ agitati. In questo caso, anche un bel bagno alla Lavanda, caldo e profumato, giova al nostro sistema psicofisico, rilassandoci. E’ utile, quindi, anche se si deve affrontare qualcosa che ci mette ansia, aiutandoci a mantenere la calma.

Svolge, oltre tutto, una buona azione repellente contro gli insetti e le zanzare, sia come olio essenziale che come acqua di lavanda, assieme a Citronella, Eucalipto, Patchuly e Geranio. Una ricetta per fare l’acqua di lavanda fatta in casa è: 30 grammi di fiori appena raccolti, mezzo litro di alcool a 32° e lasciar macerare per un mese in luogo fresco, asciutto e buio, poi filtrare il tutto e porre in una boccetta di vetro scuro, in modo che si conservi meglio. E’, come abbiamo già detto, anche un buon anti-tarme per cassetti ed armadi che, oltre a donare un gradevole profumo ai nostri capi, protegge il guardaroba da spiacevoli sorprese.

In oltre, può essere un ottimo profuma ambienti se utilizzata nel pot-pourri per la casa, aiutando a calmare tensioni interne ed esterne. Eccone una piccola ricetta:
100 g di fiori di lavanda
6 g di foglie essiccate di timo
3 g di foglie essiccate di menta
3 g di chiodi di garofano.
Pestare, grossolanamente, nel mortaio il tutto e aggiungere, infine, 20 gocce di olio essenziale di lavanda.