Data: 11 Settembre 2020

Titolo: A settembre tutto ricomincia

Autore: Flora

Rubrica: Benessere

Riprendere i ritmi frenetici e i normali impegni di tutti i giorni, può essere traumatico dopo le vacanze estive, nelle quali ci si abitua a ritmi più lenti, al divertimento, al relax, alla vita più leggera. Per fortuna abbiamo un’alleata su cui, da sempre, possiamo contare come una buona vecchia amica: Madre Natura, che con i suoi prodotti ci soccorre e ci sostiene. Vediamo cos’ha in serbo per noi, tra i suoi tesori, per aiutarci nella ripresa lavorativa di Settembre.

Settembre… il mese nel quale tutto ricomincia: la scuola, lo studio, il lavoro, gli impegni, la concentrazione! L’autunno, ormai, si fa strada riducendo le ore di luce e portando nuvoloni grigi e temporali, nebbia e freddo, grigio e malinconia. Nonostante si presenti come una stagione ricca di colori: dal giallo al rosso e dal verdino al marrone, con quella luce solare soffusa e offuscata, ci fa sentire malinconia ed insoddisfatti. Per contro, è un periodo importante ed impegnativo per tutti, dopo il dolce riposo estivo nel quale eravamo lontani da preoccupazioni e problemi. Per aiutarci nella faticosa ripresa delle attività e per il calo fisiologico dovuto alla mancanza di sole e luce, ci viene in soccorso la natura.

Per sostenere sforzo e memoria ci vengono in aiuto due tonici: Ginseng ed Eleuterococco, il primo più maschile e adatto agli adulti e il secondo più femminile e adatto anche ai ragazzi. Un’altro elemento utile a contrastare gli sforzi sia fisici che mentali e a sostenerci nei momenti di calo energetico e stanchezza è la Pappa Reale, conosciuta da sempre, anche nell’antichità, come rimedio donato dalle nostre amiche api. In oltre, la Melissa ci può aiutare a mantenere un certo grado di serenità nel ri-approccio col vortice di impegni quotidiani, facendoci accettare meglio, anche psicologicamente, il tutto.

Se siamo in procinto di affrontare esami o siamo in un momento in cui serve un po’ di grinta e sicurezza, un bel burattato di Quarzo rutilato dai filamenti rossi o dorati, da tenere in mano, in tasca, o come ciondolo da far arrivare (con un cordoncino di cotone) fino all’ombelico, è ciò che ci serve. Mentre, per lo studio e la concentrazione utilizzeremo un burattato di Fluorite da usare nello stesso modo del precedente, oppure immerso in una brocca d’acqua pura, naturale, (dove ha sostato tutta notte, coprendo l’imboccatura con una garza sterile e rabboccando l’acqua tutti i giorni) bevuta durante il giorno, ripetendo l’operazione ogni giorno, sostiene la nostra mente nell’apprendimento e la rende più ricettiva.

Un Olio essenziale di Limone, invece, ci aiuterà sul lavoro ad essere più produttivi in modo sereno. E per tirarci su di morale durante le giornate, che diventano più buie e piovose, un bel mix di sun remedy composto da: rudbeckia, ginestra, prugnolo, buganvilea, iperico e angelica, in soluzione alcolica con grappa o in aceto, che ci aiuta ad affrontare la malinconia e la tristezza ritrovando la piccola luce che brilla dentro noi, la gioia di vivere la vita e la forza di risalire la china.