Con uve locali

L’Aceto Balsamico, di cui abbiamo già ampiamente parlato nei due articoli “Un Nettare Prezioso” e “Aceto Balsamico, Tradizione Locale”, è un’altro prodotto tipico locale, assai famoso e prezioso per lavorazione ed origini.Questo condimento prelibato costituisce una realtà unica al mondo … Continua a leggere

I nomi del Kashmir

Carpi, città della maglieria e della moda, con aziende importanti del settore, tiene elevato il livello qualitativo, associato alle tendenze del momento, con l’utilizzo di materiali scelti e pregiati, come: lana Merino extrafine, pettinata o cardata, lino, seta, cotone Pima … Continua a leggere

L’abbazia di Testona

L’Abbazia di Testona e’ una realtà millenaria che ha occupato un posto importantissimo per gli abitanti di Testona, frazione ai piedi della collina di Moncalieri. Edificata in un passato medievale, testimonianza unica di un epoca tormentata, rimane l’ultima presenza di quel periodo … Continua a leggere

Parmigiano Reggiano

parmigiano-reggiano-frutta-vinoIl Parmigiano Reggiano ha, anch’esso, radici lontane… più o meno otto secoli di storia! Aspetto e fragranza, metodi e luoghi di lavorazione, oggi come allora, sono rimasti invariati e lo documentano antichi scritti dell’XI-XII secolo. Assieme agli altri prodotti tipici, … Continua a leggere

Lo stemma di Trofarello

La storia dello stemma di Trofarello è piuttosto particolare, in quanto, come si può vedere dall’immagine, è molto simile a quella della regione Sardegna. La differenza sta nei colori e nella direzione delle teste. La storia dello stemma ha inizio nel … Continua a leggere

La sfoglia

La Sfoglia, tipica del territorio emiliano, preparata dalla “razdora” la domenica, è un impasto tutto sommato semplice ma, dalla lavorazione sapiente. Utilizzata principalmente per preparare i Cappelletti in Brodo, denominazione tipica carpigiana, che in città come Modena e Bologna vengono … Continua a leggere

Fetta di polenta

Lo sapete che a Torino c’è una costruzione trapezoidale chiamata Casa Scaccabarozzi dove un lato è largo solo 54 centimetri? E’ soprannominata “fetta di polenta” proprio per la sua particolare forma originale. Progettato nel 1840 da Antonelli, è dedicata a sua … Continua a leggere

1 2 3 4